fbpx

Ternana-Reggina 1-0 Lucarelli: “Abbiamo giocato di squadra”

Di seguito le parole del mister Cristiano Lucarelli e del marcatore rossoverde Anthony Partipilo

Arriva alla seconda giornata di campionato la prima vittoria stagionale della squadra di mister Cristiano Lucarelli. Successo avvenuto davanti ad un Libero Liberati riempito da oltre cinque mila tifosi, secondo miglior dato post pandemia dietro solo alla partita contro il Perugia nella scorsa stagione.

La squadra ha creato numerose occasioni, ha attaccato e difeso bene rimanendo sempre corta. Al 26’ del primo tempo il gol di Partipilo ha sbloccato il match, insaccando di destro un pallone al bacio servito da Palumbo, distante oltre trenta metri. Nel secondo tempo ha spinto di più la Reggina crossando numerosi palloni all’interno dell’area di rigore, facilmente gestiti dai difensori rossoverdi. Negli ultimi minuti, in pieno recupero si è ravvivata la gara, prima a causa di una pallonata che ha colpito Bogdan in volto che gli ha causato un trauma cranico, in cui è stato necessario anche l’ingresso della barella, poi con un’azione in contropiede conclusa da Ferrante che da posizione defilata ha calciato sul fondo.

A fine partita Cristiano Lucarelli ha elogiato i suoi affermando come abbiano giocato da vera squadra, attaccando e difendendo insieme: “Ci siamo difesi più bassi, soprattutto dopo il gol, difendendo con un 4-5-1. Non abbiamo fatto esprimere Fabbian e Rivas come sanno fare, costringendoli a giocare sullo stretto invece che in profondità”. A proposito dei cambi effettuati nei primi minuti del secondo tempo: “Coulibaly è al rientro da un infortunio e l’ho dovuto sostituire, così come Palumbo e Diakité, nel campo c’era molta sabbia ma sicuramente rispetto all’anno scorso sembrava di giocare a Wembley”. Infine ha rivolto un ultimo pensiero ai tifosi: “I cinque mila supporters si sono fatti sentire, soprattutto considerando il periodo in cui ancora in molti sono in vacanza. Siamo rimasti contenti perché l’anno scorso non abbiamo mai toccato questi numeri”.

Anthony Partipilo invece si è detto soddisfatto di aver segnato con il destro, non il suo piede forte, e felice di aver esultato davanti alla Curva Nord: “Sono contento del gol che ho fatto, soprattutto dopo gli errori commessi nelle ultime partite. Per me l’importante era vincere e ci siamo riusciti. Siamo un gruppo unito e in questa stagione abbiamo messo dentro giocatori importanti che ci aiuteranno a fare un salto di qualità – ha proseguito parlando del suo rapporto con Cesar Falletti – è un fratello per me, quando è sceso in campo mi si sono illuminati gli occhi, mi è mancato”.

Nella prossima settimana i ragazzi torneranno a lavorare per preparare la trasferta di Modena, in cui si cercherà di dare continuità al risultato ottenuto domenica sera.

di Filippo Marcelli

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.